Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Parco naturale lago di Candia

La Città metropolitana gestisce sin dal 1995 il parco naturale del Lago di Candia. Fra i compiti del soggetto gestore rientrano anche le competenze relative alla predisposizione dei Piani di Gestione, che possono integrare o sostituire i Piani d'area dei Parchi, nel caso specifico il Piano d'area del Parco di Candia era stato solo adottato nel 2002, ma non approvato dalla Regione Piemonte.

La Regione Piemonte nell'ambito del Piano di Sviluppo rurale 2014-2020 ha inserito un'apposita operazione, per finanziare la predisposizione degli strumenti di pianificazione delle aree protette e dei Siti della Rete Natura 2000.
A seguito di tale finanziamento è stato quindi possibile predisporre, con una società di professionisti individuata secondo le procedure di legge, il Piano di Gestione della ZSC Lago di Candia che è stato successivamente adottato dall'ente ed è in attesa di approvazione da parte della Regione Piemonte.

Il Parco naturale del lago di Candia è stato contemporaneamente individuato anche come Zona di Protezione Speciale (ZPS), Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e dal 2017 è divenuto Zona Speciale di Conservazione per la biodiversità (ZSC).

 

(17 agosto 2020)