Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

A.P.E. (Acquisti Pubblici Ecologici)

Prosegue l'impegno della Città metropolitana di Torino sul fronte degli acquisti pubblici ecologici, una strada iniziata 18 anni fa con l'Agenda 21 provinciale (alla quale aveva aderito l'allora Provincia di Torino), con la presentazione e sottoscrizione del protocollo d'intesa e l'avvio dei lavori del comitato di gestione.
Un percorso intrapreso per "assicurare modi di consumo e di produzione sostenibili, il dodicesimo dei diciassette obiettivi per lo Sviluppo sostenibile promossi dalle Nazioni Unite nell'Agenda 2030.
Il protocollo, realizzato dalla Città metropolitana in collaborazione con Arpa Piemonte, è stato illustrato mercoledi 22 settembre all'Environment Park di Torino durante un incontro dal titolo "La nuova rete A.P.E. L'attuazione del Green Public Procurement sul territorio della Città metropolitana di Torino" (pdf 136 KB), in cui sono stati presentati i nuovi soggetti aderenti, che con gli ultimi "acquisti" sono diventati 50.

L'evento del 22 settembre è stato inserito all'interno degli eventi della Settimana europea per lo sviluppo sostenibile.
L'appuntamento non √® pubblico ma riservato esclusivamente agli aderenti al Protocollo A.P.E. e si √® svolto in presenza nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. In occasione dell’evento abbiamo raccolto le testimonianze del presidente Confcooperative Piemonte Nord Giovanni Gallo, della responsabile dell’ufficio acquisti dell’Ufficio scolastico territoriale di Torino Stefania Ciasullo e della dirigente del settore Urbanistica e ambiente del Comune di Collegno Paola Tessitore.
La Città metropolitana di Torino riveste un ruolo strategico in relazione all'attuazione del Green Public Procurement (GPP) anche in considerazione delle proprie funzioni di promozione dello sviluppo economico sostenibile e del proprio ruolo di soggetto aggregatore e Centrale Unica Appaltante.
Fin dal 2003 ha infatti svolto un importante ruolo a sostegno degli attori del proprio territorio attraverso il Progetto A.P.E. Acquisti Pubblici Ecologici. Un numero di attori del territorio in costante aumento ha lavorato, in Rete, nell'ambito del progetto grazie alla sottoscrizione del "Protocollo per la promozione degli acquisti pubblici ecologici". Inoltre il Piano Strategico Metropolitano, approvato nella seduta del 10 febbraio 2021 dal Consiglio metropolitano, prevede espressamente l'azione "Green public procurement".
Il Green Public Procurement √® uno strumento che consente di rivedere il sistema di gestione degli acquisti con l'adozione di criteri ambientali chiari, veriÔ¨Ācabili e giustiÔ¨Ācabili, nelle procedure d'acquisto della Pubblica Amministrazione. Il potere di acquisto del settore pubblico costituisce una larga parte del PIL (a livello europeo tocca il 14%) e questo strumento pu√≤ contribuire in modo signiÔ¨Ācativo ad accrescere la disponibilit√† sul mercato di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale e ad orientare le scelte e i comportamenti anche di soggetti privati, dai cittadini alle imprese.


(24 settembre 2021)