Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Da Torino all'Ucraina

Secondo viaggio della carovana di Stop the war con Acmos e il supporto di Città metropolitana di Torino

Sono partiti nel pomeriggio di mercoled√¨ 29 marzo dalla sede di corso Inghilterra della Citt√† metropolitana di Torino e sono quattro ragazzi torinesi, uno di Gavi e una ragazza di Ivrea i protagonisti della seconda spedizione della carovana di solidariet√† organizzata dall'associazione ACMOS che, con il sostegno logistico della Citt√† metropolitana, ogni mese raggiunge la citt√† di Mykola√Įv, in Ucraina, per aiutare la popolazione colpita dalla guerra.

La campagna di solidariet√† con la popolazione ucraina, a sostegno delle vittime civili del conflitto, si chiama "In-Consapevole Leggerezza": ogni mese una carovana parte da Torino alla volta di Mykola√Įv grazie all'adesione di ACMOS alla rete STOP THE WAR NOW e al rapporto costruito con Operazione Colomba, corpo nonviolento di pace dell'Associazione Comunit√† Papa Giovanni XXIII. La Citt√† metropolitana patrocina l‚Äôiniziativa e mette a disposizione il mezzo di trasporto, un pulmino per il trasporto dei volontari e degli aiuti. A Mykola√Įv i volontari portano cibo, ma raccolgono anche le testimonianze e la "fame di pace" della popolazione locale. "Il nostro sostegno all'iniziativa √® stato immediato, perch√© da sempre siamo impegnati per le politiche giovanili e la promozione della solidariet√†. - spiegano il Vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo e la Consigliera delegata alle politiche di parit√† Valentina Cera ‚Äď Noi crediamo che questi giovani che hanno la forza e l'entusiasmo per testimoniare concretamente il desiderio di pace possano essere di esempio per tutti i loro coetanei del nostro territorio. Parlare di pace e solidariet√† √® importante, operare lo √® ancora di pi√Ļ. Il nostro Ente fin dal 2004 sostiene le carovane di ACMOS sul territorio nazionale a favore dei diritti umani e contro le diseguaglianze".


La tappa di febbraio

Si chiamano Emma, Carolina, Michela, Giulia e Alessia.

Sono cinque ragazze dell'associazione ACMOS che venerdì 17 febbraio sono partite per portare aiuti concreti alla popolazione ucraina, ad un anno dallo scoppio della guerra.

La Città metropolitana di Torino è al loro fianco, orgogliosa di poter sostenere concretamente l'iniziativa che si prolungherà nei prossimi mesi.

La campagna di solidariet√† con la popolazione ucraina, a sostegno delle vittime civili del conflitto, si chiama "In-Consapevole Leggerezza": ogni mese una carovana parte da Torino per Mykola√Įv, citt√† a sud dell'Ucraina, grazie all'adesione di ACMOS alla rete STOP THE WAR NOW e al continuativo rapporto costruito con Operazione Colomba, corpo nonviolento di pace dell'Associazione Comunit√† Papa Giovanni XXIII.

Citt√† metropolitana di Torino ha concesso il patrocinio, ma soprattutto ha fornito ad Acmos il mezzo di trasporto: da febbraio a giugno, ogni mese una delegazione di volontari di ACMOS, insieme a tutti i cittadini che manifesteranno la volont√† di partire, raggiunger√† Mykola√Įv per aiutare la popolazione a svolgere le operazioni quotidiane e portare un po' di "In-Consapevole Leggerezza" tra la popolazione, in collaborazione con l'associazione Youth Ukraine e i volontari di Operazione Colomba.

"Siamo intervenuti subito" spiegano il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo e la consigliera delegata alle politiche di parit√† Valentina Cera "perch√© siamo impegnati per le politiche giovanili, siamo a fianco della meglio giovent√Ļ del nostro territorio che non resta sul divano a guardare, ma si impegna nel concreto, in prima persona. Siamo a favore della pace e della solidariet√†, contro una guerra che nessuno in Europa fino allo scorso anno avrebbe mai pensato di vedere. Riprendiamo la migliore tradizione del nostro Ente, che fin dal 2004 aveva sostenuto le carovane di ACMOS sul territorio nazionale a favore dei diritti umani, contro le diseguaglianze".

"Sostenere l'impegno concreto ed appassionato di queste giovani donne è un dovere delle istituzioni" concludono Jacopo Suppo e Valentina Cera.

"La nostra è un'azione concreta di vicinanza al popolo ucraino che soffre la fame, il freddo, la paura, nonché l'angoscia di un'esistenza stravolta cui si fa fatica a dare una parvenza di normalità o speranza per il futuro" spiega Diego Montemagno, presidente dell'Associazione Acmos.

(17 febbraio 2023)

Il progetto di Acmos

Ad un anno dallo scoppio della guerra in Ucraina, l'Associazione ACMOS lancia una nuova campagna a sostegno delle vittime civili del conflitto: "In-Consapevole Leggerezza", una carovana che partir√† mensilmente da Torino verso Mykola√Įv, citt√† a sud del Paese, aperta ai volontari di ACMOS e a tutti i cittadini e le cittadine che vorranno mettersi a disposizione.

La prima delegazione partirà venerdì 17 Febbraio, dalla sede della Città metropolitana di Torino, Corso Inghilterra 7 a Torino.

La partenza sarà preceduta, alle ore 9:30 dalla conferenza stampa che darà l'avvio al progetto: prenderanno parte Jacopo Suppo, vicesindaco metropolitano della città di Torino; Valentina Cera, consigliera delegata alle politiche giovanili, alle politiche sociali e di parità e Diego Sarno, consigliere regionale del Piemonte.

L'iniziativa, sostenuta da Città metropolitana di Torino che ha concesso il patrocinio fornendo anche il mezzo di trasporto, sarà possibile anche grazie all'adesione di ACMOS alla rete STOP THE WAR NOW e al continuativo rapporto costruito con Operazione Colomba, corpo nonviolento di pace dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

Da febbraio a giugno, ogni mese una delegazione di volontari di ACMOS, insieme a tutti i cittadini che manifesteranno la volont√† di partire, raggiunger√† Mykola√Įv per aiutare la popolazione a svolgere le operazioni quotidiane e portare un po' di "In-Consapevole Leggerezza" tra la popolazione, in collaborazione con l'associazione Youth Ukraine e i volontari di Operazione Colomba.

Si tratta di un'azione concreta di vicinanza al popolo ucraino che soffre la fame, il freddo, la paura, nonch√© l'angoscia di un'esistenza stravolta cui si fa fatica a dare una parvenza di normalit√† o speranza per il futuro. Dopo le prime spedizioni avvenute al confine ucraino nei primi mesi di conflitto, dopo aver partecipato alla Marcia per la Pace a Leopoli e dopo aver trascorso le festivit√† natalizie a Mykola√Įv, infatti, i volontari di ACMOS hanno maturato la consapevolezza che la vicinanza umana sia la necessit√† pi√Ļ urgente per la popolazione.

"Acmos ha deciso di sostenere la presenza di Operazione Colomba a Mykola√Įv e in generale nelle zone di guerra in Ucraina attraverso giovani volontari che per una quindicina di giorni contribuiranno alla distribuzione di cibo nei villaggi vicino alle citt√†. Gli aiuti umanitari arrivano fino ad un certo punto e noi diamo una mano nell'ultimo miglio e lo facciamo vivendo per un po' insieme a loro" dichiara Diego Montemagno presidente dell'Associazione Acmos.

I cittadini che vogliono mettersi a disposizione, partendo insieme ad ACMOS verso Mykola√Įv, possono contattare l'Associazione scrivendo a Diego Montemagno: 333 6044791; diego.montemagno@acmos.net Per sostenere la carovana, invece, √® possibile donare tramite bonifico:

IBAN: IT29Q0501801000000011111119
Causale: Solidarietà per gli Ucraini
Intestato a: Associazione ACMOS o tramite Satispay cercando ACMOS sull'applicazione del telefono

(15 febbraio 2023)


(29 marzo 2023)