Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

CONCESSIONI STRADALI

A CHI E' RIVOLTO

A tutti coloro che organizzano:

  • competizioni atletiche, podistiche, ciclistiche, con skiroll, con animali o a trazione animale, che si svolgono su strade ed aree pubbliche (anche di proprietà comunale o statale) ricadenti nel territorio di almeno due comuni della Città metropolitana di Torino, la quale rilascia l’autorizzazione dopo aver acquisito i nulla - osta degli eventuali altri enti proprietari (ad es., dei comuni per le strade comunali o dell’ANAS per le strade statali), ai quali gli organizzatori devono trasmettere copia dell’istanza. Ai sensi della legge n. 241/90 e s.m.i., si ritiene che il nulla osta o il parere favorevole, in caso di silenzio degli enti interpellati, possa intendersi tacitamente acquisito in base al principio del silenzio-assenso.
    Se la gara interessa il territorio di un solo comune, compete a quest’ultimo emettere l’autorizzazione, previa acquisizione del nulla - osta della Città metropolitana di Torino, nel caso siano percorse strade provinciali.
  • competizioni motoristiche con autoveicoli, motoveicoli o ciclomotori (es.: gare di velocità, gare di regolarità, rally, gare con auto storiche, ecc...) che si svolgono su strade provinciali (anche nel caso in cui la gara si svolga su una strada provinciale nell’ambito di un solo comune del territorio dell’area metropolitana di Torino).
    Se il percorso di una competizione motoristica interessa, oltre alla Città metropolitana di Torino, anche un’altra provincia, l’Organizzatore deve trasmettere l’istanza a entrambe in quanto ciascun ente rilascia l’autorizzazione per il tratto di propria competenza.
    Nel caso in cui, invece, la gara motoristica si svolga solo su strade comunali, nell’ambito territoriale di un solo comune, spetta allo stesso comune rilasciare l’autorizzazione.
  • manifestazioni sportive non competitive (ad es. manifestazioni cicloturistiche, raduni motoristici, ecc...) le quali, in quanto prive di carattere agonistico e svolgendosi su strade aperte al traffico, non rientrano tra le competizioni soggette ad autorizzazione ai sensi dell’art 9 del vigente Codice della Strada, ma che, nel caso in cui interessino strade provinciali, necessitano di nulla – osta al transito, rilasciato dalla Città metropolitana di Torino quale ente proprietario.