Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Beata la differenziata

Inserito nel portale della Città metropolitana, il sito "Beata la differenziata", anche dopo l'aggiornamento grafico, continua ad affrontare in modo semplice e chiaro il tema della raccolta rifiuti; uno spazio ricco di notizie e consigli utili per gestire al meglio sia la raccolta, lo smaltimento, che la riduzione dei rifiuti nelle nostre case.

Con l'implementazione del "dizionario", composto da 450 voci, che descrive la tipologia del rifiuto e indica la sua destinazione, ovvero in quale contenitore smaltirlo, è stato creato un apposito motore di ricerca, che si raggiunge cliccando sulla voce "Dove lo butto", la stessa pagina fornisce l'accesso a una mappa interattiva di Torino città che permette di individuare il centro di raccolta più vicino alla propria abitazione.

Con "Beata la differenziata" si impara davvero a conoscere più in dettaglio l'attività di raccolta e smaltimento dei rifiuti che produciamo, grazie a una precisa descrizione di quel che scartiamo ogni giorno, di cosa sono composti e dove dobbiamo collocarli. Nella sezione dedicata al tema della riduzione, sotto il motto "il miglior rifiuto è quello non prodotto", si trova uno spazio utilissimo con indicazioni specifiche, dotato di un menù che fa riferimento a situazioni quotidiane: i rifiuti che produciamo in casa, facendo acquisti, a scuola e al lavoro, al ristorante, al bar o in vacanza. Qui viene ricordato che ogni nostro gesto può contribuire a ridurre la quantità di rifiuti prodotti e, di conseguenza, a rendere più ospitale e vivibile l'ambiente che ci circonda. Le abitudini di vita, comprese quelle d'acquisto, sono spesso difficili da cambiare, perché sovente prevalgono fattori come la comodità, il prezzo, la facilità di trovare a portata di mano tutto quello che ci occorre.

Non mancano le pagine dedicate al "destino dei rifiuti", una completa descrizione sul funzionamento di un termovalorizzatore e di una discarica, il capitolo sull'economia circolare, la normativa, un approfondimento sul recupero dei rifiuti organici a partire dagli impianti di compostaggio e di gestione anaerobica.

"Comunica con noi" è invece il filo diretto con i cittadini.

Notevole impatto ha avuto la pagina Instagram dedicata.

Per segnalare tipologie di rifiuto non ancora comprese nel dizionario, o per segnalare la nascita di nuovi Punti riduci e riusa (ad esempio negozi che vendono prodotti sfusi), si può scrivere all'indirizzo: raccoltadifferenziata@cittametropolitana.torino.it

 

(04 agosto 2020)