Tutela Fauna e Flora

Pesca acque interne della Città Metropolitana

Modalità e normativa
Approfondimenti e novità
Approvate con Decreto del Sindaco metropolitano n. 178 del 17 dicembre 2021 le zone di divieto pesca per il triennio 2022-2024

Sono state riconfermate tutte le zone di divieto pesca già presenti nel triennio precedente con l'aggiunta di una nuova zona in comune di Coazze sul Rio della Balma.

Approvato con Decreto del Sindaco metropolitano n. 158 del 7 dicembre 2021 (pdf 4.43 Mb) il divieto di trattenimento di alcune specie ittiche nel triennio 2022-2024

Divieto di trattenimento alle specie Temolo (Thymallus spp.) e Luccio (Esox spp.) per il triennio 2022-2024 su tutte le acque scorrenti nel territorio della Città metropolitana di Torino. Nello stesso atto anche il divieto di trattenimento della Trota marmorata (Salmo marmoratus) e suoi ibridi nel Fiume Po nell'intero tratto scorrente nel territorio della Città Metropolitana di Torino e sul Torrente Pellice nel tratto compreso dal ponte in località Montebruno nei comuni di Garzigliana/Cavour sino allaconfluenza con il fiume Po e il divieto di trattenimento della Trota mediterranea (Salmo ghigii) e suoi ibridi nel Torrente Ripa dalle origini al ponte Terribile in comune di Sauze di Cesana, affluenti e defluenti compresi, e sul Torrente Chisone dalle origini al ponte das Itreit in località Laval in comune di Pragelato, affluenti e defluenti compresi.

DOMANDE FREQUENTI SULLE MISURE ADOTTATE DAL GOVERNO IN MERITO ALL'EMERGENZA COVID-19 - Dipartimento dello Sport

Continuano ad essere in vigore misure relative all'emergenza covid che producono limitazioni anche in materia di pesca: si ricorda che le regole da seguire sono quelle relative all'attività sportiva salvo ulteriori limitazioni previste da Regione o Comuni.


ATTENZIONE SOSPENSIONE TEMPORANEA PESCA TORRENTE SANGONE -  TRATTO TERMINALE

Con Determinazione Dirigenziale n. 2881 del 24/07/2020 (pdf 154 Kb) è stata disposta la chiusura della pesca a tutte le specie ittiche presenti nel tratto del torrente Sangone che intercorre dal ponte di strada Torino in Comune di Beinasco fino alla confluenza con il fiume Po, con effetto immediato e sino a data da destinarsi.


IMPORTANTE
UTILIZZO DI CANNE DA PESCA IN VICINANZA DI LINEE ELETTRICHE

L'utilizzo di canne da pesca in prossimità di linee elettriche aeree è potenzialmente pericoloso poiché il loro contatto con queste ultime è causa di scariche elettriche le cui conseguenze possono risultare gravi o addirittura fatali.
Si pone pertanto l'attenzione sui seguenti aspetti:
- Le linee elettriche aeree sono da considerarsi permanentemente in tensione;
- Le canne da pesca e in particolare quelle in fibre di carbonio sono da considerarsi conduttrici di elettricità e le linee elettriche possono trovarsi ad una altezza raggiungibile dalle canne.
Tali considerazioni portano a formulare i seguenti consigli:
- Prima di montare la canna da pesca esaminare con attenzione l'ambiente in cui si vuole operare per accertare l'assenza di linee elettriche.
- Non utilizzare mai canne da pesca nelle vicinanze di linee elettriche.
- Non mantenere mai la canna da pesca montata durante gli spostamenti da un luogo di pesca ad un altro.


Link esterni