Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Arriva il Tour de l'Avenir

Ad agosto tappa sul nostro territorio dei giovani talenti del ciclismo

Les Karellis-Condove e Bobbio Pellice-Colle delle Finestre per gli uomini, Peisey-Vallandry-Condove e Bobbio Pellice-Colle delle Finestre per le donne: sono queste le impegnative tappe con le quali si chiuderà in bellezza l'edizione 2024 del Tour de l'Avenir, gara ciclistica a tappe che da 60 edizioni segnala i migliori atleti Under 23 del ciclismo internazionale: quelli che, da Felice Gimondi a Miguel Indurain, Tadej Pogacar a Egan Bernal, da Nairo Quintana a Warren Barguil, pochi anni dopo aver vinto la corsa a tappe organizzata da Alpes Vélo, puntualmente si affacciano come protagonisti sulla ribalta del Tour de France, del Giro d'Italia e della Vuelta.

La Città metropolitana di Torino crede nella valenza promozionale del Tour de l'Avenir per il proprio territorio, tanto da fare da capofila di un'operazione che porterà sulle strade della Valle di Susa, della Val Pellice e della Val Chisone una corsa che più volte ha sconfinato sulle montagne piemontesi.

Le 7 tappe dell'edizione 2024 del Tour de l'Avenir maschile e le 4 della corsa femminile sono state presentate dagli organizzatori martedì 21 maggio all'Hotel des Invalides a Parigi e a rappresentare il territorio che ospiterà le due ultime frazioni è intervenuto il Vicesindaco metropolitano, per sottolineare  che l'arrivo della corsa a Condove e lo spettacolare epilogo al Colle delle Finestre sono una grande opportunità di promozione del territorio e in particolare delle Valli di Susa e del Pinerolese. La Città metropolitana, Ente di area vasta che rappresenta un territorio che ama profondamente il ciclismo e che ne ospita da sempre tutte le espressioni agonistiche, da quelle internazionali a quelle amatoriali, ha deciso di giocare la scommessa del Tour de l'Avenir insieme alla Regione Piemonte, ai Comuni di Condove, Bobbio Pellice e Usseaux e alle Unioni Montane di cui fanno parte, all'Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie e alle associazioni del mondo del volontariato. L'ambizione, come sempre, è di confermare la vocazione delle vallate torinesi a diventare una delle più importanti destinazioni del turismo internazionale collegato alla bicicletta, sia essa da corsa, gravel o mountain bike.

Il Tour de l'Avenir torna dunque nel Torinese e quella tra gli organizzatori e il Piemonte è una lunga storia di amicizia, iniziata in quel 1961 in cui, nel centenario dell'Unità, il Giro d'Italia partì da Torino e sia il Tour de l'Avenir che il "fratello maggiore" Tour de France approdarono nella prima capitale italiana.

La prima tappa dell'edizione 2024 della gara maschile partirà domenica 18 agosto da Sarrebourg, nel Dipartimento della Mosella del Sud. La corsa a tappe si concluderà sabato 24 ai 2178 metri del Colle delle Finestre, già teatro di epiche tappe del Giro d'Italia (l'ultima nel 2018 con la fuga solitaria e spettacolare di Chris Froome), con gli ultimi 8 km sterrati e preparati al meglio nelle grandi occasioni del ciclismo internazionale ma anche per gli appuntamenti che suscitano l'entusiasmo degli amatori, come la Gran Fondo Sestriere-Colle delle Finestre. Il giorno precedente, venerdì 23 agosto, l'arrivo a Condove sarà dalla salita del Colle del Moncenisio, punto di ingresso della corsa in territorio italiano. La prima frazione del Tour de l'Avenir femminile partirà dalla stazione sciistica savoiarda di La Rosiere e nelle ultime due frazioni la corsa ricalcherà in gran parte il percorso maschile.

 

(22 maggio 2023)